Homo   Homini.   Da   Hayez   a   De   Chirico

Homo Homini. Da Hayez a De Chirico

Dal 9 Nov 2017 al 3 Dic 2017

Serrone della Villa Reale di Monza

Dialogo tra antico moderno e contemporaneo nella collezione Boga

Il Serrone della Villa Reale di Monza ospita dall’8 novembre al 3 dicembre 2017, la mostra Homo   Homini.   Da   Hayez   a   De   Chirico.   Dialogo   tra   antico   moderno   e   contemporaneo   nella collezione Boga. L'esposizione indaga il dialogo tra l'arte visiva del XXI secolo e l'antico, in un vero e proprio excursus con numerose chiavi di lettura .

Dal linguaggio metafisico di De Chirico al modernismo di Henry Moore, dalla lezione spaziale di Marino Marini alla cifra a-figurale di Kengiro Azuma, va in scena un confronto fra le opere della collezione Boga in un orizzonte che rivela rapporti e significativi rimandi fra le stesse, un viaggio intenso in un dialogo aperto e senza pregiudizi.

Per Piero Addis, Direttore Generale della Villa Reale, "Più volte abbiamo assistito ad alleanze fra antico e moderno. Paradossalmente l’antico è stato spesso una bandiera delle avanguardie nella loro lotta contro il vecchio. Ma come si pone oggi il rapporto tra l’eredità del mondo classico, l’elaborazione del moderno e la cifra contemporanea delle opere prodotte dalla Fondazione stessa?”. La risposta nel percorso che crea un dialogo rinnovato e fecondo.

La mostra prende avvio da Il grande metafisico di Giorgio de Chirico (1970), attraverso l’accostamento con la scultura contemporanea L’uomo che cammina di Boga (2017) per poi indagare il significato dell’esistenza con il San Gerolamo di Hayez, Space Venus di Dalì (1984) che insieme alla Venere di Rodin e a Dea Amore (Boga, 2016) pare un altro tentativo di risposta, frutto degli esperimenti tecnico-artistici di entrambi gli autori.