DAL MARMO AL MISSILE: CAPOLAVORI D'ARTE SVELATI

Dal 23 Mag 2019 al 13 Ott 2019

Monza

Dal 23 maggio a Monza la mostra "Dal marmo al missile: capolavori d'arte svelati" che ripercorre una storia di tradizione e innovazione, di progresso e bellezza, di creatività e sviluppo radicata a Monza e nel suo territorio e tipica del suo collezionismo.

Il titolo della rassegna “Dal marmo al missile” sintetizza il filo conduttore del percorso espositivo, ovvero il legame fra tradizione e innovazione, fra la dimensione valoriale, etica ed identitaria del territorio monzese e la sua propensione allo sviluppo. E il doppio fil rouge si dipana in mostra lungo un percorso che spazia da un pregevole esemplare di arte etrusca al contemporaneo.

Il magnifico scenario dell'Orangerie della Reggia di Monza e la suggestiva cornice dei Musei Civici di Monza accolgono uno straordinario itinerario attraverso settanta opere e più provenienti dalle collezioni di Fondazione Cariplo, Musei Civici di Monza, Fondazione Luigi Rovati, MAC Lissone, Assolombarda Milano Monza Lodi e collezionisti privati.

Il percorso espositivo è suddiviso in tre sezioni, due ospitate all’Orangerie e la terza nella sala espositiva dei Musei Civici, nel centro cittadino:
 

Orangerie (Serrone) della Reggia di Monza - Viale Brianza 1, Monza

  • Dai luoghi agli spazi
  • Presenze e personaggi

Musei Civici - Casa degli Umiliati - Via Tedolinda 4, Monza

  • Monza e il modernismo

Dalle terracotte etrusche alle tele di Pietro Ronzoni, Emilio Gola, Giovanni Segantini e Anselmo Bucci, dalle sculture di Arturo Martini fino alle opere di Lucio Fontana, Mimmo Iodice, Michelangelo Pistoletto, Christo e Salvatore Scarpitta, la rassegna ripercorre una storia di tradizione e innovazione radicata nel territorio monzese e sostenuta con passione dai suoi abitanti, uomini e donne che hanno saputo gettare le basi per un futuro di condivisione, di progresso e di bellezza.

La rassegna è la viva testimonianza dell'impegno della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza a favore della tutela e valorizzazione del patrimonio locale, fatto d'arte, di competenze, eccellenze e valori.

 

Ingresso gratuito