CORTEO STORICO 2019

8 Giu 2019

Monza - Centro Storico

XXXVIII Rievocazione Storica
ANNO DOMINI 1407
ESTORE VISCONTI È ACCLAMATO SIGNORE DI MONZA

Dalle ore 16, in piazza Roma, artigiani all’opera con gli antichi mestieri. Alle ore 21, corteo storico in costumi del XV secolo, da largo Mazzini fino a piazza Duomo. In piazza Duomo spettacolo conclusivo con il “volo” della colomba teodolindea. A cura di Ghi Meregalli.

Partecipazione gratuita. In caso di maltempo il Corteo è rinviato al giorno 09/06/2019.

All’insegna della tradizione e della storia torna il grande e atteso appuntamento in costume che ancora una volta richiamerà in città centinaia di figuranti provenienti dal territorio.
Quest’anno, in particolare, La XXXVIII edizione della rievocazione, ideata da Ghi Meregalli, sarà dedicata a Estore Visconti, un personaggio storico di grande rilievo, che nel 1407 venne acclamato Signore di Monza dal Ghibellino Ottobon Terzi e dal popolo riunito attorno all’Arengario.
Da quel momento e per quasi sei anni, fino alla morte sopraggiunta per mano dei suoi nemici, Estore si prodigò per il Borgo, promuovendo la fioritura delle arti e dei mestieri e coniando il “grosso”, l’unica moneta della storia monzese.

La tradizionale manifestazione sarà preceduta anche quest’anno da artigiani che, sotto i portici dell’Arengario, piazza Roma, faranno rivivere gli antichi mestieri a partire dalle ore 16,30.
In serata, alle ore 21, i numerosi figuranti che come al solito non mancheranno di stupire indossando gli eleganti costumi del XV
secolo, daranno vita al corteo che si snoderà per le vie del centro storico partendo da Largo Mazzini.

La sosta è prevista all’Arengario e il termine in piazza Duomo con una rappresentazione storico-fantastica e con l’emozionante e atteso “volo” della colomba Teodolindea su un pallone aerostato.
Vincenzo Zitello, artista e compositore di fama internazionale, eseguirà brani del suo repertorio suonando due arpe contemporaneamente.

Per questa edizione sono stati realizzati uno stendardo che riproduce lo “stocco”, la spada di Ettore Visconti realizzato dal pittore Gaetano Grimaldi, ed una riproduzione artistica del “grosso” visconteo. Quest’anno la manifestazione, che come sempre affianca allo spettacolo uno scopo sociale e benefico, sosterrà la Croce Crossa Italiana - Comitato di Monza per l’acquisto di una nuova ambulanza.
Il prosieguo dell’evento vedrà un salto nel tempo per omaggiare Leonardo, in veste di scenografo e coreografo, in occasione del 500° anniversario della sua morte, a cura dell’Associazione Mnemosyne.
 

INIZIATIVA DI: Croce Rossa Italiana Comitato di Monza e Comune di Monza