La pista ciclabile del canale Villoresi

La pista ciclabile del Canale Villoresi attraversa la campagna Lombarda, costeggiando l’intero tratto del Canale Villoresi, lo storico corso d'acqua realizzato per l’irrigazione dei campi alla fine dell’Ottocento dall’ingegnere Eugenio Villoresi. Il Canale preleva acqua dal fiume Ticino, all'altezza di Somma Lombardo, e dopo un percorso di 86 km la restituisce al fiume Adda, presso Groppello.

E’ un itinerario ciclabile facile e pianeggiante, percorribile da tutti i tipi di bicicletta e adatto anche a famiglie con bambini. Un luogo ideale per una pedalata fuori porta, che permette di conoscere le ricchezze naturalistiche e paesaggistiche del territorio, attraversando in bici campi coltivati, parchi e boschi, con diverse possibilità di deviazione da cogliere per scoprire le bellezze architettoniche dei moltissimi Comuni che lo attraversano, o per proseguire sulle altre piste ciclabili che il canale incrocia.

Bisogna solo prestare attenzione alle distanze: il percorso della pista ciclabile del Canale Villoresi, fiancheggiando il corso del canale, è lungo 85 chilometri. Ha inizio nei pressi del comune di Somma Lombardo e termina nei pressi di Cassano d’Adda, quindi, a meno che siate molto allenati, si consiglia di realizzarlo in tappe! Durante il percorso la pista ha dei brevi tratti dove confluisce nelle strade cittadine.  

Dalla città di Monza, la pista ciclabile si raggiunge facilmente: lasciandosi alle spalle la rotonda di Piazza Virgilio, raggiungibile dalla ciclabile di Viale Cesare Battisti, dal Viale Lombardia si imbocca la ciclovia del canale Villoresi. Da qui si può proseguire o verso ovest in direzione Muggiò, con destinazione finale il fiume Ticino; oppure verso est, dove, dopo un tratto tra i quartieri monzesi e una visita al centro della città, si prosegue in direzione Cassano d’Adda, terminando al Parco Adda Nord.  

Il percorso Monza-Ticino propone il caratteristico paesaggio agricolo lombardo, a tratti intatto, regalando al ciclista scenari e vedute della campagna lombarda di altri tempi. 
Al confine tra Monza e Muggiò si consiglia una sosta al Parco della Boscherona: un vasto spazio verde cittadino dedicato alle attività ricreative e sportive, con all’interno un campo da golf, un laghetto dedicato alla pesca, campi da calcio e pallavolo e un parco giochi per bambini.
Lungo il percorso la ciclovia interseca diverse ciclabili come quelle all’interno del Parco delle Groane, e la Pista Ciclabile del Naviglio Grande.

Il percorso Monza-Adda è certamente più urbanizzato, ma consente attraverso la ciclabile di Viale Cesare Battisti, fiancheggiata da edifici liberty e dalla Cappella Espiatoria dedicata ad Umberto I, di raggiungere il meraviglioso Parco della Reggia di Monza, con i suoi splendidi sentieri per una pedalata nella natura. 
Da non perdere una deviazione verso il centro città, per una visita che certamente non vi lascerà delusi, tra i monumenti medievali, le eleganti e aristocratiche vie del centro e le opere d’arte dei Musei Civici di Monza.
Per eventuali necessità ciclistiche vi segnaliamo che in città esiste una rete strutturata di servizi al ciclista, la Monza Bike friendly. Cercate le strutture convenzionate sulle mappe fornite agli IAT o sulla pagina del portale dedicata.