Binario 7

L’edificio ribattezzato Binario 7 grazie alla sua vicinanza alla stazione ferroviaria di Monza nacque in realtà come sede della Casa del Balilla e Gioventù Italiana del Littorio (GIL) in epoca fascista. Il progetto dell’architetto Aldo Putelli fu realizzato tra il 1933 e il 1934 con la costruzione di un edificio architettonicamente moderno, con l’innesto di elementi in vetro e dotato di spazi per lo svago e la ricreazione, tra cui il teatro, la palestra, una piccola piscina oggi scomparsa.

Dopo anni di usi diversi (per un certo periodo fu cinema, poi scuola) e dopo essere caduto in abbandono, l’edificio è stato restaurato e inaugurato nel 2005 come Urban Center con funzioni a servizio della cittadinanza: teatro, spazi espositivi, sale convegni.